Facebook
Twitter
LinkedIn
Facebook
Twitter
LinkedIn
San Valentino 2024

San Valentino 2024, la scienza scopre il segreto dell’amore romantico

di Agnese Ferrara

Sii più indulgente, perdona, accetta i difetti. Detta così, in occasione di San Valentino, l’assioma sembra una frase ricavata da quelle dei famosi cioccolatini. E invece è la regola dell’amore ma non va coniugata alla coppia, va invece rivolta a sé stessi: il segreto per l’amore romantico risiede in questi atteggiamenti.

Accettare i propri difetti ci rende più affascinanti

“Essere più indulgenti verso i propri difetti in una relazione romantica può portare a coppie più felici”. Questo, in sintesi, il risultato di un nuovo studio tedesco, condotto dalle università Otto Friedrich e Martin Luther e pubblicato sulla rivista Personal Relationships*.  Per sondare il segreto dell’amore che funziona sono state intervistate complessivamente 209 coppie e i risultati mostrano che gli uomini in particolare traggono piacere se la loro compagna è ‘premurosa, gentile e attenta verso di sé’, soprattutto nei confronti dei propri difetti, – spiega Robert Körner, autore dello studio.  – Abbiamo scoperto che la capacità di reagire in modo compassionevole di fronte alle proprie inadeguatezze e sofferenze avvantaggia entrambi i membri della coppia. In questo modo, l’autocompassione non solo migliora la propria felicità, ma anche quella del partner”.

Sapevamo già che le donne accettano poco le proprie debolezze tendendo all’autocritica piuttosto che all’autoindulgenza per questioni culturali ed educative e già la scienza aveva valutato come alti livelli di auto-compassione possano influenzare il benessere personale, ora però si dimostra che il modo in cui le persone vivono le loro relazioni romantiche, quanto siano soddisfatte nelle loro relazioni e come interagiscono con il partner fa la differenza.

San Valentino 2024 amore romantico

L'autocompassione non solo migliora la propria felicità, ma anche quella del partner

Robert Körner
Autore dello studio

“Finora sono stati condotti principalmente studi che si riferiscono a una sola persona all’interno di una relazione. Abbiamo intervistato entrambi persone nella relazione romantica, – spiega la dottoressa Nancy Tandler, coautrice dell’indagine,  dell’Istituto di psicologia dell’università. Accettarsi è quindi tra gli elementi del successo per avere relazioni felici.
“Questo studio è il primo a testare approfonditamente gli effetti reciproci nelle coppie, – precisano gli autori. – Abbiamo scoperto che l’auto indulgenza è correlata alla soddisfazione relazionale del partner. Questo effetto riguarda l’autocompassione nel contesto della relazione, non l’autocompassione in generale. Ciò avvantaggia non solo se stessi ma anche la relazione e la soddisfazione relazionale del proprio partner”.

Cosa auguraci perciò per questo San Valentino alle porte? Amore, amore verso se stessi. Il resto verrà da sè.

Riproduzione riservata; citazione parti solo con fonte “manisulcuore.it

Condividi sui tuoi social:
Facebook
Twitter
LinkedIn
Potrebbe interessarti anche:
come affrontare l'adolescenza di una figlia

Come affrontare l’adolescenza di una figlia e aiutarla ad accettare un corpo che cambia

Seno troppo piccolo o troppo grande? Accettarlo oppure no? Dare retta ai desideri di modificarne la forma? Lo abbiamo chiesto a due esperte: la psicologa psicoterapeuta Stefania Carnevale del Centro Integrato di Senologia della Fondazione Policlinico Gemelli e membro dell’Ordine degli psicologi del Lazio, e la dottoressa Ilaria Baldelli, specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica presso l’IRCCS Policlinico San Martino di Genova e professoressa associata in chirurgia plastica e ricostruttiva all’università di Genova.

Leggi articolo >>
intelligenza artificiale

Intelligenza Artificiale generativa, un patto di trasparenza con i nostri lettori

Un patto di trasparenza e di correttezza con le nostre lettrici e i nostri lettori, questa la promessa di ManiSulCuore fin dalla sua nascita. Un patto che confermiamo ancora una volta per garantire l’origine delle informazioni che si leggono qui, alla luce dell’esplosione dell’uso dell’Intelligenza artificiale ‘generativa’ e di assistenti virtuali come Chat GPT che creano contenuti attingendo dal web e da fonti anche non verificate sulla base di ‘input/prompt’, ovvero di indicazioni umane.

Leggi articolo >>