Facebook
Twitter
LinkedIn
Facebook
Twitter
LinkedIn
chirurgia plastica

La chirurgia plastica negli ospedali ai tempi del COVID-19

di Agnese Ferrara
Facebook
Twitter
LinkedIn

Quanto ha inciso il Covid-19 nei dipartimenti di chirurgia plastica degli ospedali?

Le nuove regole degli ospedali decise in emergenza covid hanno modificato le tecniche di chirurgia ricostruttiva del seno?

Il covid ha trasformato il lavoro dei chirurghi in ospedale. Cosa resterà di questa esperienza?

Le risposte di Marzia Salgarello, responsabile UOC Chirurgia Plastica Fondazione Policlinico Agostino Gemelli IRCCS, Roma

Riproduzione riservata; citazione parti solo con fonte “manisulcuore.it

Condividi sui tuoi social:
Facebook
LinkedIn
Potrebbe interessarti anche:
come affrontare l'adolescenza di una figlia

Come affrontare l’adolescenza di una figlia e aiutarla ad accettare un corpo che cambia

Seno troppo piccolo o troppo grande? Accettarlo oppure no? Dare retta ai desideri di modificarne la forma? Lo abbiamo chiesto a due esperte: la psicologa psicoterapeuta Stefania Carnevale del Centro Integrato di Senologia della Fondazione Policlinico Gemelli e membro dell’Ordine degli psicologi del Lazio, e la dottoressa Ilaria Baldelli, specialista in chirurgia plastica, ricostruttiva ed estetica presso l’IRCCS Policlinico San Martino di Genova e professoressa associata in chirurgia plastica e ricostruttiva all’università di Genova.

Leggi articolo >>